Executive Coaching

Perché l’Executive Coaching

L’executive Coaching ha lo scopo di migliorare le prestazioni dei dirigenti di alto livello all’interno di un’organizzazione ed è simile al coaching sportivo per atleti ad alte prestazioni. Il ruolo del coach è quello di esporre i punti ciechi e sfidare il dirigente a raggiungere maggiori livelli di successo.

Ogni giorno, centinaia di dirigenti cercano il supporto e il consiglio di dirigenti indipendenti di terze parti o coach di leadership spesso indicati come “partner pensanti”. A differenza dei quadri o del personale di prima linea, i dirigenti si trovano in una posizione unica ai vertici della loro organizzazione.

I benefici ottenuti dai dirigenti variano a seconda del focus dell’incarico di coaching. Alcuni dei benefici comuni sperimentati dall’individuo includono:

  • Pianificazione strategica migliorata
  • Abilità di presentazione
  • Team building direzionale
  • Sviluppo del Comando
  • Migliore comunicazione con i membri del team
  • Migliore equilibrio tra vita professionale e vita privata
  • Processo decisionale più rapido
  • Migliore gestione del tempo
  • Maggiore produttività

 

I vantaggi riscontrati dall’azienda dipendono dal tipo di organizzazione e dal risultato desiderato del coaching. La società beneficia se le prestazioni del dirigente sono migliorate di più rispetto al costo del coaching più eventuali miglioramenti aggiuntivi riscontrati in tutta l’organizzazione in base al rendimento dei dirigenti.

Naturalmente, alcuni risultati sono più “tangibili” di altri e sono più facili da tradurre in un valore monetario. Naturalmente, ciò non significa che i benefici tangibili superino l’intangibile in termini di importanza. In effetti, i cambiamenti immateriali nel comportamento del cliente possono spesso avere un impatto più ampio, o possono effettivamente portare a benefici più tangibili.

Un malinteso comune sugli allenatori esecutivi è che siano esperti di business. Mentre molti executive coach possiedono una vasta conoscenza ed esperienza nel mondo degli affari, non devono necessariamente essere esperti nel proprio settore per fornire servizi di coaching di qualità. Il cliente, è l’esperto della sua attività.

Di conseguenza, molti dirigenti usano il loro allenatore come cassa di risonanza, un “partner di pensiero” e una terza parte indipendente che li aiuta a rimanere concentrati sulle parti più importanti del business. Nel coaching, l’apprendimento e il cambiamento che le persone sperimentano sono molto più impattanti e sostenibili rispetto a quando il cliente lavora da solo.

In teoria, qualsiasi dirigente può assumere un dirigente allenatore adeguatamente addestrato. In pratica ciò non accade. La maggior parte dei dirigenti vuole lavorare con qualcuno che può relazionarsi con loro, capire l’ambiente aziendale e avere esperienza in una varietà di situazioni personali e professionali.

Come trovo un Executive Coach adatto a me?

La cosa più importante da ricordare quando si cerca un executive coach è trovarne uno la cui formazione, esperienza e abilità corrispondano maggiormente ai propri obiettivi specifici. Ci sono un sacco di Coach con molte specializzazioni diverse e il tuo ultimo successo dipenderà in gran parte dal trovare quello con la “giusta misura” per la tua situazione particolare.

Poiché trovare la “giusta misura” è così importante, è fondamentale non assumere solo il primo allenatore con cui parli. Invece, ti consigliamo di parlare con almeno 3 (idealmente 4 o 5), per trovare quello con cui ti sentirai più a tuo agio nel lavorare per un periodo di diversi mesi.

Il nostro specialista ti organizzerà una chiamata per discutere i dettagli delle tue esigenze ed individuare le migliori proposte per te in relazione, al background educativo e professionale e il budget.